fbpx

Learn Anything Anywhere

“Facilitiamo la conoscenza in un mondo che si muove”

Facilitazione Digitale: proseguono i lavori del tavolo di Inclusione Digitale. Nel gruppo anche IDCERT
facilitazione digitale

Facilitazione Digitale: proseguono i lavori del tavolo di Inclusione Digitale. Nel gruppo anche IDCERT

Facilitazione Digitale: proseguono i lavori del tavolo di Inclusione Digitale. Nel gruppo anche IDCERT
facilitazione digitale

Proseguono spediti i lavori del Gruppo di Lavoro per l’Inclusione Digitale. Ieri la seconda riunione del tavolo, a cui hanno preso parte anche Silvia Conticelli e Paolo Martinelli del Dipartimento per la Trasformazione Digitale.

L’obiettivo è sempre quello di generare buone pratiche e sinergie virtuose per rafforzare la Transizione Digitale del Paese.

Al tavolo erano presenti anche Simone Aldo Buonporto e Lorenzo Tedeschi, CEO e Head of Digital di IDCERT.

Facilitazione Digitale: la parola d'ordine è Equità

Nella mattinata di ieri si è riunito nuovamente il Gruppo di Lavoro per l’Inclusione Digitale, coordinato da Nello Iacono, Silvia Conticelli e Paolo Martinelli del Dipartimento per la Trasformazione Digitale.

La seconda riunione ha avuto luogo a seguito dell’avvio dei lavori del Tavolo di Inclusione Digitale, che vuole approfondire le opportunità e i possibili scenari di inclusione grazie al digitale, soprattutto facendo riferimento ai framework europei DigComp 2.2 e DigCompEdu.

É possibile fare inclusione partendo dalla Facilitazione Digitale?

Come è emerso durante la riunione del gruppo, fare Facilitazione Digitale significa letteralmente facilitare l’accesso alle Tecnologie Digitali e promuovere lo sviluppo di nuove competenze tra le persone, riducendo ogni tipo di divario di genere, di provenienza o di status sociale.

Proprio lo scorso 21 giugno la Conferenza delle Regioni ha approvato il piano del Dipartimento per la Trasformazione Digitale incentrato sulla misura 1.7.2 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che dà il via allo sviluppo di una vera rete dei servizi di Facilitazione Digitale.

L’obiettivo è quello di costruire circa 3.000 punti di accesso alle Competenze Digitali e di formare oltre 2 milioni di cittadini.

Durante l’incontro sono stati affrontati anche i temi del Gender Gap nel mondo digitale, della carenza di una formazione digitale nel mondo dell’Istruzione e delle opportunità di cooperazione tra imprese private e realtà del terzo settore per prendere parte al Servizio Civile Digitale.

Anche questa volta IDCERT ha partecipato con orgoglio alle attività del tavolo, confermando il suo impegno verso la comunità e i cittadini, soprattutto quelli che ancora hanno uno scarso accesso alle opportunità del digitale.

Lascia un commento

Required fields are marked *