fbpx

Learn Anything Anywhere

“Facilitiamo la conoscenza in un mondo che si muove”

Concorso ANSFISA: tutti i dettagli sul bando per 275 unità
concorso-ansfisa

Concorso ANSFISA: tutti i dettagli sul bando per 275 unità

Vari i profili professionali richiesti. Le Certificazioni Informatiche IDCERT sono valutate per il punteggio
Concorso ANSFISA: tutti i dettagli sul bando per 275 unità

La Gazzetta Ufficiale n.103 del 28 dicembre 2021 ha pubblicato il nuovo Concorso ANSFISA (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali) per il reclutamento di n.275 figure professionali di vario tipo. Tra i titoli valutati per il punteggio ci sono le Certificazioni Informatiche IDCERT, che permettono di ottenere 1 punto.

Concorso ANSFISA: ecco i profili professionali richiesti

L’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali ha da poco indetto un nuovo concorso per l’assunzione di 275 risorse da inserire a tempo indeterminato presso la sede centrale ANSFISA, gli uffici centrali e quelli territoriali.

La procedura del concorso ANSFISA è coordinata da Ripam Formez PA e prevede l’assunzione di diversi profili professionali, quali:

  • Professionista Geometra (n.25)
  • Funzionari Tecnici (n.131)
  • Funzionari Geologi (n.5)
  • Funzionari Statistici (n.2)
  • Funzionari Tecnici con formazione umanistica (n.2)
  • Funzionari Informatici (n.10)
  • Collaboratori Tecnici (n.70)
  • Collaboratori Informatici (n.10)
  • Funzionari Amministrativi (n.10)
  • Collaboratori Amministrativi (n.10)

Per le figure di Funzionario Informatico, Collaboratore Tecnico, Collaboratore Informatico e Collaboratore Amministrativo, le Certificazioni Informatiche (comprese le Certificazioni Informatiche IDCERT) sono valutate per il punteggio e corrispondono ad 1 punto.

Leggi il bando completo del concorso ANSFISA e scopri tutti i dettagli

Quali sono i requisiti necessari per poter partecipare al bando?

Oltre al possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado o del diploma di laurea come titoli di studio, il concorso prevede alcuni requisiti comuni a tutte le procedure pubbliche. 

Per poter candidarsi, infatti, è necessario possedere alcune caratteristiche quali:

  • Essere cittadini italiani o di altri Stati Membri dell’Unione Europea
  • Idoneità fisica ed attitudinale
  • Godimento dei diritti politici e civili
  • Non essere sottoposti a misure di detenzione, di libertà vigilata o di prevenzione
  • Non essere decaduti o destituiti dall’impiego presso la Pubblica Amministrazione
  • Non essere stati dichiarati incompatibili con la mansione del Dipendente Pubblico
Oltre a quelli basilari, nel bando sono presenti diversi requisiti specifici relativi ai titoli di studio da possedere per ogni profilo professionale incluso nella procedura.

 

Leggi il bando integrale del concorso ANSFISA e scopri tutti i requisiti necessari

Quali sono i titoli valutati per il punteggio?

Come riportato nel paragrafo precedente, tra i titoli necessari per poter presentare la propria candidatura troviamo il diploma di laurea e quello di istruzione secondaria di primo grado.

Oltre a questi, sono valutati altri titoli tra cui le Certificazioni Informatiche IDCERT che, essendo riconosciute dal MIUR, sono valide per il punteggio nei concorsi pubblici e per l’ottenimento dei CFU.

Scopri le Certificazioni Informatiche IDCERT e aumenta il tuo punteggio!

Come presentare la propria candidatura?

Per partecipare al nuovo concorso ANSFISA è necessario trasmettere la propria domanda in modalità telematica, attraverso questa piattaforma e previa registrazione al portale Step One 2019.

Per accedere alla procedura è indispensabile possedere credenziali SPID o CIE (Carta d’Identità Elettronica) e disporre di un indirizzo PEC.

La domanda è trasmissibile fino alle ore 18:00 del 27 gennaio 2022.

Prossimi concorsi in uscita

Per essere tempestivamente aggiornat@ su tutti i concorsi pubblici, vi consigliamo di iscrivervi al nostro Gruppo Facebook, è costantemente aggiornato con tutte le nuove procedure nel mondo scuola e PA.

Lascia un commento

Required fields are marked *